Office 2016: installarlo oppure no?

ottobre 1, 2015

Office 2016: installarlo oppure no?

È uscita da poco l’ultima versione della suite più conosciuta al mondo. Parliamo di Microsoft Office 2016 che, dopo tre anni dall’ultima versione, torna in una veste nuova e promette di cambiare il modo di scrivere un documento di testo, conservare i dati o tenere i conti aziendali. Microsoft ha ormai cambiato rotta rispetto al passato, concentrandosi maggiormente sulla condivisione dei suoi applicativi e la disponibilità via cloud dei documenti. Ma vale davvero la pena passare a questa versione?

Proviamo a indagare le caratteristiche di questo nuovo prodotto per capire meglio se investire o meno nel nuovo Office.

POTERE AL CLOUD
Se la versione del 2013 si era concentrata sulla conservazione dei documenti nel cloud, il nuovo Office 2016 è andato oltre, potenziando questo aspetto; infatti ora per l’utilizzo di Word, Excel e tutti gli altri strumenti non si sarà più legati ad un singolo pc o laptop . Grazie alla nuvoletta magica, si potrà creare un documento sul computer di casa e modificarlo a piacimento anche al parco o al pub tramite smartphone o tablet, senza paura di dover trasferire fisicamente il file da un dispositivo all’altro.

Se invece si fa un giro tra gli strumenti principali della suite ecco che arrivano le note dolenti. Ci sono davvero pochi cambiamenti dalle versioni dal 2007 in poi. Se si escludono 6 nuovi tipi di tabelle da utilizzare in Excel e una nuova skin grigia, molto elegante e che bene si abbina al nuovo look di Windows 10, possiamo sostenere che non siano stati apportati miglioramenti significativi da giustificare l’acquisto di Office 2016.

Leggi articolo completo…

Fonte: Digitalic – www.digitalic.it

Comments

?>