Il cloud computing chiede la fiducia – Rischio storm-computing

luglio 7, 2014

Il cloud computing chiede la fiducia – Rischio storm-computing

OAS_RICH(‘VideoBox_180x150’); Il cloud ha un problema di fiducia. Che può essere anche un problema di diritti, per i cittadini e le aziende alle prese con i fornitori di questi servizi. Il nodo sta venendo al pettine con una chiarezza mai vista prima. Certo è un tema caro da tempo alle istituzioni europee, soprattutto attraverso il regolamento- ancora in bozza- della Data Protection, che servirà ad aggiornare la normativa privacy europea (ferma al 1995). Regolamento che ha avuto una vita travagliata, tra molti rinvii, dove ha pesato anche l’ostilità delle multinazionali cloud americane. La Commissione europea ha ottenuto però un primo risultato concreto la settimana scorsa, che ha il sapore di una piccola svolta. Ha pubblicato le prime linee guida per standardizzare i contratti cloud, in accordo con aziende e associazioni di settore (tra cui Ibm, Microsoft, Sap, Telecom Italia, Enisa, Cloud Security Alliance).

Leggi articolo completo

Fonte: Il Sole 24 ore – www.ilsole24ore.com

 

Comments

?>