Anonymous attacca gli estremisti in nome di Charlie Hebdo

gennaio 13, 2015

Anonymous attacca gli estremisti in nome di Charlie Hebdo

Il collettivo Anonymous ha dichiarato guerra agli estremisti islamici dopo l’attacco di mercoledì scorso al giornale satirico parigino Charlie Hebdo. Il gruppo di hacker ha dato il via alla cosiddetta #opCharlieHebdo il giorno stesso della strage, è nato un account Twitter con lo stesso nome in codice, @OpCharlieHebdo, nella notte di sabato ha condiviso il video “ufficiale” dell’operazione e ha anche reso omaggio ai 10 redattori e ai 2 poliziotti uccisi.
Ora gli hacker hanno svelato la prima vittima: il gruppo ha rivendicato nella giornata di sabato l’attacco al sito estremista francofono Ansar-alhaqq.net, che è stato mandato offline per più di un’ora dopo l’annuncio di Anonymous, ma è ora tornato online. Non si conoscono i dettagli di come il collettivo sia riuscito a colpire il sito, ma generalmente Anonymous predilige gli attacchi DdoS, Distributed Denial of Service. Non è una tipologia di attacco particolarmente sofisticata ma è comunque estremamente efficace. Molti siti importanti, tra cui quello di MasterCard e PayPal ad esempio, hanno subito attacchi del genere in passato.
E sul web c’è continuo fermento: un affiliato di Anonymous dal Belgio ha pubblicato un video a supporto dell’operazione, anche se non ha ricevuto nessun appoggio dall’account Twitter di Anonymous, @YourAnonNews.

Leggi articolo completo…

Fonte: Digitalic – www.digitalic.it

 

Comments

?>